Distinguere fra varianza e disforia, che comunque non è un disturbo.

“Non considerare la disforia come un disturbo è importante in età adulta ed è indispensabile in età infantile, in cui l’evoluzione di una possibile sofferenza legata al genere può andare incontro a diversi sviluppi e orizzonti esistenziali. Quindi garantire a ciascuna situazione un processo di lettura e comprensione è doveroso: da una parte, infatti, non bisogna sottovalutare le espressioni specifiche del malessere che può insorgere”.

http://www.repubblica.it/salute/2016/06/16/news/_distinguere_tra_varianza_e_disforia_che_comunque_non_e_un_disturbo_-141482492/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...